San Martino Wine

Le bottiglie di prosecco diventano opere d’arte

Bottiglie da collezione, incise dai maestri Seguso e Linzi di Murano.

Grande qualità di contenuto e contenitore. Le bottiglie sono state presentate per la prima volta al Vinitaly 2006. L’incisore Matteo Seguso, per esprimere la sua personale interpretazione del vino, ha scelto il prosecco della Vinicola Caccaro di Marsango di Campo San Martino, già vincitore del diploma d’argento a Expovinia del 2005 a Zurigo.

Sulle bottiglie, invece dell’etichetta, appaiono le pregiate incisioni eseguite con l’antica tecnica della ruota. Rappresentano i cieli interiori di Magritte, e interpretano lo spirito di leggerezza che un bicchiere di vino regala ad ognuno di noi. L’idea è stata molto apprezzata al salone del vino di Verona.

Le bottiglie sono in numero limitato: 90 quelle della collezione moderna, e 180 quelle della collezione classica.

Aggiungi commento